SINDACATO ULS |
Unione Lavoratori Sanità | 06 92915408 – Fax: 06 21121425 uls@sindacatouls.it

ULS Sindacato Unione Lavoratori Sanità

Condividi
Condividi

Come Organizzazione sindacale autonoma e di base, neutra su preconcetti ideologici riguardo i vaccini, esprimiamo una sera preoccupazione in quanto stiamo ricevendo molte segnalazioni riguardo al clima instauratosi sui posti di lavoro e tra i cittadini per la campagna mediatica instaurata contro gli operatori sanitari non vaccinati, definiti “untori” e contro i quali si minacciano provvedimenti draconiani -affermano in una nota dal Direttivo Nazionale ULS- Unione Lavoratori Sanità. L’attuale Governo Draghi vorrebbe licenziare un decreto -proseguono Anna Rita Amato e Antonino Gentile del Direttivo ULS- che imponga ex lege l’obbligo vaccinale a tutto il personale sanitario. Ciò è quanto previsto…

Condividi

Nel decreto Milleproroghe, approvato con l’ennesima fiducia alla Camera, il Governo ha solo pensato alle strutture private accreditate rimborsando il costo di acquisto dei dispositivi di protezione individuale DPI, ponendo per l’ennesima volta i Lavoratori della Sanità privata nella categoria degli Eroi di serie B -affermano in una nota dal Direttivo Nazionale ULS- Unione Lavoratori Sanità. Abbiamo scovato tra gli innumerevoli rivoli del Decreto licenziato qualche giorno fa dalla politica un articolo che prevede che alle strutture sanitarie private accreditate impegnate nell’emergenza COVID-19 siano, oltre i già cospicui Drg Covid, rimborsate le spese sostenute per l’acquisto del materiale di protezione…

Condividi

Senza alcuna comunicazione ufficiale ai Lavoratori, anche quest’anno, l’ospedale San Carlo di Nancy GVM Care & Research, accreditato con il SSR, non ha erogato nel giorno previsto dal CCNL (il 16 dicembre) la tredicesima al personale -affermano in una nota dal Direttivo Roma e Lazio ULS Unione Lavoratori Sanità. Abbiamo inviato una nota decisa all’amministrazione del nosocomio romano -prosegue Anna Rita Amato RSA ULS e membro del Direttivo- per stigmatizzare l’accaduto e sollecitare il pagamento delle spettanze ai Lavoratori che a ieri sera ancora non risultavano. La nostra organizzazione, vista l’indifferenza datoriale, è in stato di agitazione da mesi nella…

Condividi

Rimaniamo delusi e ci indigniamo per l’ennesimo ricorso al precariato istituzionale nel Bando del Commissario Arcuri volto al reclutamento di 3mila Medici e 12mila Infermieri in vista del piano di vaccinazione anti COVID in tutta Italia -affermano in una nota dal Direttivo Nazionale ULS Unione Lavoratori Sanità. Non bastava la quota di 9 miliardi di euro destinata nel Recovery Plan alla Sanità, non sono stati sufficienti gli oltre 80mila contagiati tra gli operatori sanitari molti dei quali assunti a tempo determinato. Si continua sulla strada chiusa del precariato rivolgendosi alle Agenzie per il Lavoro attraverso un accordo quadro che dovrà…

1 2 3 20